skip to Main Content

Buon amico

BUON AMICO

Categoria: Ricreazione

Requisiti:

1. Spiega come si può essere un “buon amico”. Trova, leggi e memorizza 1 Pietro 5:7

2. Parla a qualcuno chiedendo quanto segue:

– il giorno e il mese della sua nascita

– i suoi animali preferiti

– i suoi due colori preferiti

– tre cibi preferiti

– quattro cose che ritiene siano importanti.

– chiedi infine al tuo nuovo amico di raccontarti qualcosa di interessante della sua vita.

3. Vai a trovare un infermo e portagli un dono. Usa il punto precedente come base di conversazione.

4. Racconta ad una persona di cui ai due punti precedenti di come Gesù ti ama e di come tu ami lui.

5. Spiega come puoi essere di aiuto ai tuoi genitori:

– tenendo in ordine la camera

– aiutando in cucina o rigovernando

– facendo dei lavoretti extra di tua spontanea volontà.

6. Racconta qualcosa di speciale che hai fatto per un amico.

Risposte:

1. Discutete sulle varie possibilità che un bambino ha di diventare un buon amico: essere gentile con una persona anziana, un compagno di giochi o un fratello o una sorella; portare un bicchiere d’acqua fresca o un mazzolino di fiori a qualcuno che è ammalato; condividere un libro o un gioco. Fate una lista di buone azioni che un bambino può fare a casa, in chiesa, a scuola, nel parco. Fate imparare a memoria e discutete su 1 Pietro 5:7.

2. Fate scrivere dai bambini un biglietto d’auguri per il compleanno del nuovo amico/a. Le domande vengono fatte con lo scopo di incoraggiare i bambini a fare visita ai nuovi amici.

3. Incoraggiate i bambini a fare visita a qualcuno che non può uscire usando il punto precedente come base di conversazione. Suggerimenti: un cestino di fiori, un disegno che il bambino ha disegnato e colorato, un oggetto che il bambino ha fatto.

4. Discutete con i bambini dei loro sentimenti verso Dio e di come possono esprimere agli altri il loro amore.

5. Incoraggiate i bambini ad avere dei pensierini gentili e a trovare sempre nuovi modi di aiutare in casa spontaneamente.

6. Incoraggiate i bambini a condividere le proprie esperienze con il gruppo.

Share Button
Back To Top